V edizione

A cura di Giuseppe Manfridi

Autori selezionati:
– Chiara Bersani
– Diego Runko
– Tobia Rossi
– Saverio Tavano
– Ferdinando Vaselli

Il vincitore della V edizione è:

TOBIA ROSSI con il testo  LAS VEGAS.
Nota al testo  ‘LAS VEGAS’ di Tobia Rossi.

“La deriva, lo scialo di sé, la dissipazione del proprio corpo possono nell’insieme definire una sorta di viaggio nel corso del quale incontrare altri viaggiatori forse affini o forse no. E’ questo quel che avviene ai due protagonisti dell’atto unico ‘Las Vegas’ di Tobia Rossi. Un uomo e un ragazzo (così definiti nella didascalia di apertura).
Il primo, addestrato ai meandri a cielo aperto di un cascame urbano ridotto a terra di nessuno, fraintende chi sia lo strano folletto che si sta facendo una tana in quel crocevia di solitudini che un tempo avrebbe dovuto essere un quartiere della cuccagna. Lo ritiene simile a sé e, quasi per dispetto, è così che lo tratta.
L’altro, il ragazzo, è in realtà un vagabondo che va alla ricerca del padre, e nell’immolarsi alla sua impresa esprime un senso di innocenza assoluta. L’uomo, invece, colmo di esperienze controverse, è gravato da una passione infausta per un compagno da cui si sente mortificato e tradito.
In una reiterata serie di incontri la mescolanza fra i due procederà sino a disincagliarsi dalle secche di una cocciuta volontà di non capirsi e l’impatto delle reciproche intimità si farà vieppiù inestricabile.
Il dialogo che si sviluppa rappresenta l’avvenire di una comunicazione autentica e di un affetto che commuove.
‘La Vegas’ è un testo dolente e leggero che coinvolge, diverte e strazia cavando il meglio da una trama essenziale da cui fioriscono due personaggi accesi da un’abbagliante vitalità”.

Giuseppe Manfridi

 

Il tema del lavoro: Luoghi del possibile.In quasi tutte le città e non solo pullulano luoghi la cui definizione storica e geografica lirende spazi neutri, quasi invisibili ai più, dove si aggrovigliano storie di emarginazione,oppure luoghi di incontro e scambio fugace. Sono luoghi abbandonati come ex-aree industriali o grattaceli ma non solo. Posso essere anche luoghi vissuti come gli hotel vicino agli aereoporti, i grandi cantieri ecc.. Che cosa costituiscono per una città questi luoghi? Quale è loro vita? Quale il loro futuro?
Qui scarica il testo